Kyusho, Ryukyu Kempo Curriculum On Line by Gianluca Frisan

Vuoi approfondire il KYUSHO studiandolo in modo reale e completo ?

Scopri come puoi progredire tecnicamente seguendo una didattica per il Kyusho che ti permetta di imparare velocemente e in modo semplice.

Impara direttamente dall’esperienza dal Maestro Frisan Gianluca seguendo tutta la sua didattica frutto dell’esperienza ventennale con i miglior Maestri al mondo di Kyusho

( GM°Mark Kline, GM°Evan Pantazi, GM°Jim Corn, GM°Gary Rooks ).

iscriviti gratuitamente per 3 giorni di anteprime :

CLICCA QUI

 GIANLUCAFRISAN

Frisan Gianluca

KYUSHO CSEN – KYUSHO INSTITUTE

cropped-KYUSHO-1.jpg

“Ciao da Gianluca Frisan, e benvenuto qui”.

“Se hai cliccato su questa pagina, è perchè anche tu sei interessato a studiare il Kyusho e migliorare le tue abilità in questa eccezionale e efficiente arte !

Ho realizzato questi video dedicati su tutto il programma che insegno nei miei dojo in Friuli Venezia Giulia.

Quindi benvenuto nel mio dojo, ti aspetta un percorso duro ma eccitante e divertente.

Questi video sono studiati per principianti ed esperti, come guida completa nel Kyusho e nel Ryukyu Kempo, per essere sviluppare l’arte del miglioramento continuo e aumentare il bagaglio didattico degli insegnanti.

Curriculum on line Scuola Kaizen Martial Arts Italia by Gianluca Frisan

iscriviti gratuitamente per 3 giorni di anteprime :

CLICCA QUI

a supporto della pratica reale in dojo, tutto il curriculum della mia scuola ora on line

Filmati registrati sia a scopo didattico che live, entra nella nostra scuola

7 giorni su 7, 24 ore su 24

da ogni luogo con connessione internet !!!

iscriviti gratuitamente per 3 giorni di anteprime :

CLICCA QUI

all’interno :

  • TECNICHE BASE
  • KEMPO CONTACT
  • DIFESA PERSONALE
  • KYUSHO
  • TUITE
  • KATA
  • APPLICAZIONI DERIVATE DAI KATA
  • KHION
  • STRESS DRILLS
  • SPARRING
  • SALUTE & BENESSERE

 per info contatta : gianluca.frisan@gmail.com

o vai ai link :

iscriviti gratuitamente per 3 giorni di anteprime :

CLICCA QUI

struttura Curriculum on line :

KYUSHO on line

a disposizione degli iscritti al mio programma on line un gruppo riservato, per qualsiasi domanda, consiglio, richiesta https://www.facebook.com/groups/1704239726573158/

Testimonianze degli istruttori che vengono ad allenarsi da tutta Italia :

Grazie a Gianluca ho scoperto il Kyusho, e con serietà, professionalità, competenza, disponibilità e amicizia mi sta insegnando e conducendo in questa mia nuova strada nel mondo delle arti marziali.

Morra Massimiliano – Brescia

———

Kyusho Institute = una garanzia!! Il Maestro Gianluca Frisan e il Gran Maestro Mark Kline sono due persone speciali, non solo per loro preparazione marziale, ma anche per la loro capacità di insegnare e l’umiltà con cui si pongono con tutti. Lavorare con loro è un piacere, sono in grado d tenerti otto ore sul tappeto e di farti desiderare che non finiscano. Il programma Kyusho insegnato e codifcato da loro non riguarda solo il punto di pressione ma entra nei dettagli minuziosi di tutto quello che ci gira intorno. Insomma non basta conoscere dove si trova il punto, ma bisogna saperlo raggiungere, bisogna saperlo colpire e bisogna conoscere  la reazione conseguente per poterla sfruttare a proprio vantaggio; a questo vanno aggiunti i moltiplicatori di forza e tanto altro. Nel mio caso specifico, ogni incontro con loro significa attraversare l’italia e allontanarsi dalla famiglia per diversi giorni, ma nonostante siano passati due anni continuo a desiderare che arrivi il giorno di partire con l’entusiasmo di un bambino… e non lo sono più da tanti anni :)….. Grandi!!!

Giulio Martino – Matera

———

Gianluca e il kyusho , cosa dire è come avere un amico affidabile che ti aiuta ti segue e ti stimola in questo gioco affascinante sempre nuovo da scoprire , senza mai farti sentire fuori luogo fuori posto o incapace di continuare a giocare. Alimentando sempre nuova voglia di scoprire e sperimentare anche nella fatica e nel dolore ma sempre con il sorriso di chi fa nuove scoperte!!!!! GRAZIE!!!

Walter del Ferrraro – Mantova

———

———

———

Testimonianze degli allievi della scuola di Ronchi dei Legionari ( GO ) e Feletto Umberto ( UD ) :

Dopo più di vent’anni di pratica assidua e costante, stili esterni e stili interni, armi e combattimento sia sportivo che da strada, ero decisamente stufo di tutto il panorama delle arti marziali in genere, tutti che affermavano che la propria arte era la migliore, tutti a screditare tutto ciò che fanno gli altri diversi dal proprio…. Per fare un piacere ad un mio amico che aveva capito di non essere in grado di difendersi in una situazione potenzialmente pericolosa, decisi di accompagnarlo in questa palestra dove mi avevano detto che toccano punti segreti e debilitavano le persone….AHAHAHA ho pensato io, a questi li devo conoscere a tutti i costi, così alla fine mi sarei fatto una grassa risata! Andammo…..Non mi sono presentato come un praticante con anni di esperienza, ma come una semplice persona curiosa.

Così ho avuto il piacere di conoscere Gianluca Frisan ed Alessandro Scappatura!!! Una strana coppia a mio dire, ma simpatici da non credere, umili come mai visto prima e disponibili più di una mamma!!! Alla prima occasione di una dimostrazione, che altro non aspettavo, subito uscii io per sentire sulla mia pelle questi fantomatici punti vitali ed intanto dentro di me già me la ridevo……Invece da ridere non c’è stato proprio niente, con un solo dito premuto in un punto specifico del polso, il Maestro aveva il totale controllo sull’intero mio corpo, oltre a farmi provare un tipo di dolore che neanche se superallenati si sarebbe potuto sopportare e lasciandomi letteralmente inebetito per la sorprendente reazione che aveva ottenuto, ed aveva usato solo un dito……….

Pensavo davvero che nel mondo delle Arti Marziali avevo visto tutto quello che c’era da vedere, provato praticamente tutto, ma da quel giorno dentro di me ormai era sorto un dubbio……..Come mai di tutti gli stili e Maestroni che avevo avuto il piacere di incontrare nel mio cammino Marziale, anche se bravi e luminari con tecniche molto efficaci, a volte possibile a volte impraticabili invece, nessuno mai mi aveva nominato questi punti??? Tutto sarebbe stato più semplice, tutto sarebbe stato più efficace, tutto sarebbe stato alla portata di tutti!!!! Quella prima lezione aveva messo in dubbio con un solo istante (quello in cui mi è stato premuto il punto) più di vent’anni di pratica e di convinzioni radicate!!! Tutto spazzato via in un attimo……questo è quello che ho pensato all’inizio. Poi mi sono reso invece conto di una cosa più reale ancora, no, tutti quegli anni di pratica non era stati persi di certo, ma solo ora capivo quante delle tecniche allenate erano del tutto inefficaci in una situazione reale, come allo stesso tempo praticamente tutte le tecniche che conoscevo potevano solo essere potenziate in modo esponenziale se applicavo questa nuova “visione” che si chiama KYUSHO!

Non vedo nel kyusho un’arte marziale specifica, piuttosto una chiave di lettura superiore che si può sposare benissimo con qualsiasi arte marziale o stile, senza cambiarlo, ma solo arricchendolo molto anche!!! Bene, ora mi sono trovato a risolvere anche un altro problema, quello che la mia arte marziale è migliore della tua, non essendo il kyusho appunto un’arte marziale specifica! Perfetto allora mi sono detto!!!

Da quel primo giorno posso dire di non essere quasi mai mancato agli allenamenti, ghiotto come un bambino affamato di queste nuove informazioni dal potere per me sconvolgente come e di più forse del mio primo anno di arti marziali!!! Seguo il mio Maestro Gianluca Frisan, che riscopro ad ogni allenamento come una PERSONA dallo spirito nobile, umile e gentile, come un MAESTRO dalle conoscenze infinite, da una bravura fuori dalla norma ed una disponibilità e simpatia smisurati!!!! OSS!!!

Flavio Cicirelli – Monfalcone

———

Ho trovato un’ottima idea quella di portare la lezione da 3h a 2h per vari motivi :
-maggiore concentrazione di tutti
-programma di allenamento organizzato e ordinato
-miglioramento qualitativo e specifico

Questa nuova organizzazione degli allenamenti la trovo ottimale su tutti i punti di vista. Lo studio dei katà nel dettaglio (con le varie tecniche di applicazione ) mi ha fatto scoprire l’arte che c’e dietro il nostro stile (SADICISMO PURO :D:) ). Vi potrà sembrare stupido ma io l’ho capito in questi recenti allenamenti, non mi vergogno ad ammettere di averci impiegato 2 anni. Tutti noi abbiamo mille pensieri, tra lavoro, studio, famiglia, quindi penso sia normale a volte mollare un pò la presa , anche solo per capire cosa significa il vero significato del cammino che stiamo intraprendendo. Io ogni fine allenamento mi sento super grato di allenarmi con voi, sono circondato da atleti e persone grandiose, con esperienze e conoscenze che non basterebbero 100 anni per farle tutte.
Gianluca Frisan che dire…un maestro di vita e un maestro di arti marziali che tutti vorrebbero incontrare nel proprio cammino marziale. Mi piace osservare la filosofia con la quale insegnano molti maestri, e molti si perdono nel tradizionalismo perdendo la cognizione della realtà in cui viviamo. Bhè ragazzi ,noi abbiamo un Maestro che è sempre sul pezzo! lo si capisce da una semplice leva al braccio. Il fatto che in base ai vari feedback ci sia stato un riassemblamento del corso penso che sia una cosa che parli da sè,specialmente per quanto riguarda il concetto del miglioramento continuo (KAIZEN).
Poi sarò sadico io ma se non torno a casa senza un livido non sono contento, ma con Marco Ferro e Flavio Cicirelli vado sul sicuro ;):)
Ho trovato anche molto interessante l’introduzione molto abituale della parte di benessere, anche perchè trovo che sia come chiudere un cerchio: ti faccio male ma sono in grado di aggiustarti.

valutazione : 10/10

Sergio Pizzo – Cervignano del Friuli.

———

Ormai sono un paio di anni che a Kyusho sono costretti a sopportarmi e probabilmente saranno costretti a farlo ancora per molto tempo. Ho iniziato un giorno per caso fermandomi a guardare una lezione dopo aver finito Karate e da quella volta non ho più smesso! E se ancora non mi sono stufata e tutto merito del Maestro Gianluca che con tutto il suo entusiasmo riesce sempre a far sentire tutti a proprio agio oltre che a rendere gli allenamenti super divertenti e stimolanti e poi non si finisce mai di imparare!!!! E poi anche quando ho avuto una giornata storta con dei compagni come quelli di Feletto e quelli di Ronchi non vedo l’ora sia sera per far sparire qualsiasi giornata storta e finire ogni allenamento stanca, piena di lividi, spettinata, con il trucco sfatto ma sempre con il sorriso :) e se dopo tutto questo tempo e vari infortuni sono ancora su quel tatami sia a Ronchi che a Feletto lo devo a un uomo con la U maiuscola al mio super Maestro Gianluca Frisan che spero di non deludere mai!!!

Michela Tarticchio – Monfalcone

———

Io ho cominciato a frequentare il corso di Ryukyu Kempo di Gianluca Frisan assolutamente per caso nel lontano 2011: ho voluto provare un allenamento ma senza assolutamente l’intenzione di proseguire continuativamente. E invece sono ancora qua! Il punto forte dei corsi di Gianluca è Gianluca stesso: la passione che ci mette e l’atmosfera che crea con i suoi allievi ha reso per me il gruppo di Kempo quasi una famiglia, un luogo dove è sempre piacevole stare, una certezza in mezzo alle rogne quotidiane. Dal punto di vista tecnico Gianluca è il riferimento in Italia del Kyusho, l’arte dell’utilizzo dei punti di pressione adattabile a tutte le arti marziali. È un signor maestro di difesa personale e i suoi corsi sono adatti e interessanti per tutti: dal marzialista esperto al neofita. Grazie a Gianluca inoltre ho avuto il privilegio di potermi allenare con maestri di livello mondiale come il nostro caposella Mark Kline, Evan Pantazi, Jim Corn, Dustin Seale e tanti altri. Chapeau.

Alessandro Laffranchini – Monfalcone

———

Ho iniziato il corso di Kyusho del M° Gianluca Frisan per caso, dopo che Gianluca aveva chiesto a me e alla mia futura moglie di passare a provare. Non avevo mai praticato arti marziali prima e non sapevo assolutamente cosa aspettarmi. Il Kyusho mi ha colpito (nel vero senso della parola) per la sua efficacia e per il potenziale che ti da. Ma continuando a frequentare il corso mi sono accorto che senza una solida base tecnica, una conoscenza più approfondita delle tecniche marziali, la mera conoscenza dei punti kyusho serve relativamente a poco. Da li è nata una curiosità ed una voglia di imparare che mi porta sul tatami anche quando la voglia non c’è, dove tra difesa personale, kata, bunkai proseguo il percorso iniziato tre anni e mezzo fa, con la stessa voglia di imparare del primo giorno. Per questo devo ringraziare Gianluca e tutta la scuola Kaizen che attraverso una risata (un sacco) ed un livido (un sacco anche di questi!) mi accompagna in questo fantastico percorso.

Marco Ferro – Gorizia

———

———

———

Testimonianze Real Life :

Sono Ivano Zamboni,
ho 46 anni e pratico arti marziali da quando ne ho 14.
Di lavoro faccio il Carabiniere e mi sono trovato spesso a confrontarmi con situazioni che richiedono l’uso della forza.
Ho iniziato a praticare arti marziali con il Karate che tuttora pratico, sperimentando anche sport da combattimento senza mai lasciare lo studio del karate creandomi un bagaglio tecnico grazie al quale mi sono appassionato all’insegnamento della difesa personale.
La ricerca di strategie , metodologie di allenamento e di applicazioni delle varie arti marziali era necessaria per trasmettere esperienze e innovazioni ai miei allievi.
Da tre anni mi sono avvicinato al Kyusho e devo riconoscere che non solo mi ha appassionato, ma ho anche smesso di ricercare altrove ulteriori spunti di lavoro da applicare alla difesa personale.
Il kyusho si è rivelato un valore aggiunto da abbinare a qualsiasi arte marziale e legato alla mia passione per il karate, l’ho trovato un completamento al mio addestramento.
Oltre che in palestra, ne ho appurato l’efficacia nel momento in cui per lavoro, mi sono trovato ad affrontare un energumeno messicano di oltre due metri, che aveva appena perpetrato una rapina ad un rappresentante orafo assieme ad un altro complice.
Nella colluttazione, durata pochi secondi, mi sono da subito sentito in grado di applicare le tecniche di pressione apprese dal maestro Gianluca Frisan e nonostante la corporatura, la violenza e la cattiveria del rapinatore non ho riscontrato problemi nell’immobilizzarlo avendo la sensazione di “spegnerlo premendo i tasti giusti”.
Leggevo negli occhi del malvivente, lo stupore che provava mentre tentava di reagire senza avere forza nel braccio immobilizzato, nel collo e nella testa con conseguente mancanza di equilibrio e di stabilità permettendomi di accovacciarlo a terra per ammanettarlo in attesa dell’arrivo dei colleghi di supporto.
In caserma l’arrestato mi ha confidato di essersi sentito “spegnere” e che nonostante la sua ex carriera da militare nei corpi speciali messicani, non si era mai confrontato con una sensazione simile.
In conclusione posso affermare che la mia esperienza decennale da marzialista e il kyusho mi hanno permesso di recuperare una refurtiva di 110mila euro in diamanti, che le successive indagini hanno permesso di catturare anche l’altro complice, di ottenere un riconoscimento economico da parte del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri ed con un encomio.
Un sentito grazie al Maestro Gianluca Frisan che con partecipazione e dedizione insegna e trasmette competenza e passione per il kyusho.

Ivano Zamboni – Verona

Con le parole chiave , , , , , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati